venerdì 3 dicembre 2010

Master: i settori che lo richiedono.

Master specializzazione

Master: alcuni settori del mercato richiedono un titolo di specializzazione dopo la laurea?
Il master è sempre necessario  o se ne può fare a meno?
Abbiamo già affrontato il tema in precedenza, nel chiederci  se un master fosse utile, oggi giorno soprattutto; ora soffermiamoci sulla possibilità che alcuni settori possano esigere una preparazione competitiva, aggiornata, al passo con le tendenze.
Per capire meglio questo punto andiamo per un momento altrove. Ho spesso sentito giovani studenti esclamare: ‘ Il mio sogno è lavorare nel mondo della moda!’ oppure ‘Costi quel che costi voglio entrare nel management sportivo!’ o ancora ‘Sin da piccolo mi vedevo al fianco di una grande star di Hollywood’ e, ancora, ‘Sono cresciuto a pane e ingegneria nucleare, io. Il prossimo Nobel sarà il mio’.
Ottima l’ambizione e irrinunciabile il sogno; questo ci fa tuttavia riflettere sulla distinzione, spesso non operata, tra il settore merceologico e le differenti competenze, tra il segmento di mercato e le aree di lavoro.
E così, a chi Tom Ford compare in sogno ogni notte chiederemo se per lui, nella moda, può fare differenza una carriera nell’ufficio stile o nel dipartimento marketing. A chi ha Maradona tatuato sul polpaccio, se può fare differenza occuparsi del booking e dell’organizzazione oppure delle relazioni pubbliche. A chi spera di incontrare Kabir Bedi in un negozio di pellicce, potremmo chiedere per quale reparto prevede un oscar nella sua carriera. Per finire, a chi, a cena, ha frequenti  visioni di Pierluigi Nervi che disegna formule sulla tovaglia potremmo sussurrare dalla cucina se il nobel sarà assegnato per studi sull’energia solare o sulla meccanica quantistica.
Scusate la digressione, era solo per precisare quanto spesso si abbia poca consapevolezza, andando per ordine:  nel dare un nome ai propri interessi, nel trovare una precisa e reale corrispondenza tra la mansione e il ruolo e nell’analizzare questi nel settore di riferimento, indagando sui percorsi di studio necessari.
Una volta definito questo si tenga presente che in settori fortemente caratterizzati (ad esempio quelli sopra citati) non è importante solo una spinta motivazionale che rasenta la manìa, poiché in sede di selezione sarà  puntualmente appurato il grado di preparazione nella posizione aperta e il percorso di approfondimento che vi avrà condotto fin lì.

Formazione specialistica e master indirizzano al percorso del proprio futuro: sceglierli nel modo giusto implica:
. avere idee chiare sull’obiettivo (vocazione personale + raccolta di informazioni sulla data area)
. sviluppare spirito di aggiornamento costante del settore (lingua inglese + consultazione di media trade)
. riconoscere profondamente e realisticamente le proprie caratteristiche (puntare su elementi di forza + coltivarli).
Il respiro internazionale che molte aziende possiedono implica un costante aggiornamento di metodi e contenuti della propria competenza: è proprio qui che giace indiscussa la valenza di un master. In questo modo non solo si otterrà un grado di competitività maggiore ma si avrà anche l’occasione di ricevere preziosi insegnamenti da esponenti del settore che, a loro volta, dettano in contemporanea le nuove regole del mercato.
Informarsi e ricercare i centri di formazione e i corsi di specializzazione disponibili sarà più facile, a breve, grazie a Master4You.
E tu hai scelto un master o una specializzazione in un settore specifico?

3 commenti:

  1. La moda è un esempio di questo no? Capisco bene il discorso: la specializzazione in un settore fa alle volte scoprire che quel lavoro non è come ce lo si immaginava...e viceversa apre conoscenze non previste.

    RispondiElimina
  2. Master e corsi sono percorsi che possono non solo introdurre solidamente in un contesto di lavoro specifico ma anche far capire in modo sorprendente aspetti di ruoli non conosciuti, è verissimo.

    RispondiElimina
  3. Sandro Sellinari3 dicembre 2010 20:29

    In bottega, un tempo era lì che ci si istruiva alla professione. Tecnica e arte del mestiere...mi sembra una immagine che calza in questo discorso perchè ci sarebbe bisogno di conoscere tutti gli aspetti di un lavoro, tecnicamente.

    RispondiElimina