giovedì 30 gennaio 2014

Risparmio e innovazione: ecco perchè scegliere la formazione a distanza




Formazione a distanza

Nell’era digitale molte sono le possibilità offerte dalla tecnologia. Tra queste l’apprendimento a distanza che l’ NCTI*  ha definito un’innovazione strategica, al pari delle energie alternative e dei robot intelligenti. Basti pensare che negli Usa il mercato dell’e-learning raggiungerà i 25 mld di dollari entro il prossimo anno.

Anche  in Europa Occidentale il trend è in continua ascesa con una previsione di circa 8 mld di dollari fatturati entro il 2016.
 
Nel futuro dunque si avranno sempre più utenti/studenti, secondo un trend positivo  anche in Italia, dove il numero di iscritti a corsi per il diploma online o università telematiche è in forte crescita.

Tra le motivazioni anche quella legata al risparmio, la possibilità di evitare le spese per l’affitto e i mezzi di trasporto o abbassare i costi legati al materiale scolastico.

Per imparare online infatti basta un computer, un tablet o uno smartphone, purché connesso alla rete.

Ma qual è la qualità degli insegnamenti offerti?

Se la tecnologia è ormai consolidata e il mercato cresce, anche la teledidattica è destinata a trarne beneficio, con metodi e materiali d’insegnamento sempre più validi.

Il punto è individuare un Ente di formazione online, pubblico o privato, in linea con questi sviluppi.
La maggior parte degli Atenei, in Italia ha istituito i corsi di laurea e master online, anche le scuole private sono si sono attrezzate per garantire agli studenti il conseguimento del diploma online con piattaforme tecnologiche sempre più efficaci.

E-learning, diploma online


Il Code (Consorzio Didattico Europeo), ad esempio – assicura un servizio completo: dalle video-lezioni sempre disponibili in Rete, alle lezioni in diretta con i docenti, all’assistenza di un tutor personale e un numero verde per parlare con un insegnate, al materiale didattico disponibile con un click.
 
Con una formazione così flessibile, trovare il tempo e la volontà per imparare diventa più semplice e alla portata di tutti, soprattutto di chi non può muoversi da casa.
Parliamo di disabili, degenti e di tutte quelle persone a ridotta capacità motoria che vedono nell’apprendimento a distanza un valido strumento per crescere non solo culturalmente, ma anche professionalmente.

*Centro Nazionale per l'Innovazione Tecnologica

3 commenti:

  1. Salve Mister Master,

    volevo gentilmente sapere che differenza c'è tra: corso alta formazione, corso di perfezionamento, master post-laurea, master breve, master I° livello, master di II° livello e executive master.
    Inoltre per non incappare in fregature e in spese inadeguate e infruttuose, affinché qualsiasi tipologia di master possa risultare attendibile, domando:
    -Qual' è il giusto range di durata in ore di ognuno di essi?
    -Qual' è il giusto range di costo di ognuno di essi?
    - Sono funzionali gli indici IQAP, indicanti la qualità delle attività di placement , presenti a volte nelle schede dei master?
    Infine:
    Qual è la tipologia di master consigliata per un neolaureato del vecchio ordinamento?

    grazie,
    saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provo a risponderti io. I corsi di alta formazione sono anche per diplomati e possono riguardare lavori manuali, i master sono i master come li conoscono tutti, i master brevi sono brevi master di enti (non università) per persone che vogliono imparare determinate nozioni in poco tempo, i master in I livello sono quelli che si possono fare dopo le triennali, quelli di II livello dopo le quinquennali o i 3+2, gli executive master sono nomi rindondanti ma inutili per indicare gli MBA economici. Ci sono anche corsi di perfezionamento e aggiornamento che potrebbero essere considerati master brevi però organizzati da università.
      Ogni università è un mondo a parte, in generale è così, i master "veri" durano un anno accademico (60 crediti) o 2 anni, il carico di lavoro è quello di un anno accademico o di 2 anni, non è che c'è tanto da dire su questo. Il placement non dipende dall'università e dalle classifiche, dipende dal tuo curriculum e quello che sei in grado di fare sul campo, a meno che non siano master Unipegaso Unicusano, insomma di università con scarse valutazioni ANVUR, CUN, ecc.

      Elimina
  2. grazie per la risposta.

    RispondiElimina